Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

foto

Roma, 30 ottobre 2018 – “L’avere sbloccato 177 milioni del Fondo Sviluppo e Coesione, dando soddisfazione, scorrendo la lista dei progetti, ad una decina di Consorzi di bonifica, i cui progetti  non si era riusciti a finanziare nell’ambito del Piano Irriguo Nazionale, è un esempio di come mettere a sistema le risorse a servizio della sicurezza del territorio.” Lo ha sottolineato Alessandra Pesce, Sottosegretario al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, intervenuta, a Roma, all’incontro promosso da ANBI sul tema “Beni Pubblici Globali, Salvaguardia del territorio ed Innovazione. Il contributo dell’irrigazione per la competitività delle imprese agricole nel contesto della PAC 2014/2020”. “Contro la paura degli eventi naturali, bisogna utilizzare concretezza – ha proseguito il Sottosegretario del Mi.P.A.A.F. – La gestione delle acque è una variabile, che incide fortemente su agricoltura e territorio; ottimizzarne l’uso significa agire positivamente sulla redditività agricola, contrastando l’abbandono delle campagne, la cui manutenzione è il primo presidio territoriale.”