Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

Sabato 15 e domenica 16 maggio sarà possibile visitare lo splendido Palazzo Naselli Crispi, sede amministrativa del Consorzio, e l’imponente impianto idrovoro di Codigoro

FERRARA, 11 maggio 2021 – Una delle dimore cinquecentesche più suggestive di Ferrara, Palazzo Naselli-Crispi, e uno dei manufatti più significativi della bonifica idraulica italiana e mondiale, l’antico stabilimento idrovoro di Codigoro. Sono questi i beni culturali del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara che apriranno le porte al pubblico sabato 15 e domenica 15 maggio, in occasione delle Giornate di Primavera del Fai, Fondo Ambiente Italiano, manifestazione nazionale che ha ricevuto la Targa della Presidenza della Repubblica.
Un’apertura straordinaria in tutti sensi che rappresenta, però, solo un primo appuntamento con una serie di visite a palazzi e stabilimenti storici del Consorzio, come spiega il presidente Stefano Calderoni. “Il FAI ha scelto di inserire Palazzo Naselli Crispi e l’ottocentesco stabilimento di Codigoro tra i luoghi che saranno aperti quest’anno in occasione dell’ormai tradizionale appuntamento con le sue Giornate di Primavera. Una ripartenza – spiega Calderoni – per godere nuovamente della cultura e della storia del nostro territorio, dopo un lungo periodo di chiusure dovute all’emergenza sanitaria che ha privato le persone, naturalmente per necessità, della bellezza e delle emozioni che solo l’arte e la cultura riescono a dare. Per noi è importante far entrare le persone dove lavoriamo e svolgiamo le nostre attività ogni giorno: non luoghi distanti e inaccessibili ma un patrimonio dell’intera comunità. E aggiungo – conclude il presidente Calderoni – che le Giornate del Fai sono solo l’inizio di attività, visite guidate ed eventi che abbiamo proposto in passato e che riproporremo alla cittadinanza, emergenza da Covid-19 permettendo, per consentire la fruizione di dimore e impianti dal grande valore tecnico-artistico”.
Sabato 15 e domenica 16 maggio sarà dunque possibile visitare l’originale cortile interno e le meravigliose stanze dai soffitti affrescati di Palazzo Naselli-Crispi, dimora cinquecentesca a pochi passi dal Castello Estense che riapre le sue porte per la prima volta dopo gli imponenti lavori di restauro post sisma. Sabato 15 maggio, invece, gli studenti della IV B dell’Istituto tecnico “G.B. Aleotti” di Ferrara – con il supporto dei tecnici del Consorzio e dei volontari – saranno i giovani “ciceroni” che accompagneranno il pubblico alla scoperta degli stabilimenti di bonifica di Codigoro, con i suoi cinque impianti idrovori, costruiti e modificati a partire dall’Ottocento, che ancora oggi raccolgono e scaricano nel Po di Volano i deflussi provenienti da un comprensorio di oltre 50.000 ettari.
Un viaggio alla scoperta di due luoghi straordinari che sapranno sicuramente incantare e stupire i visitatori. Ricordiamo che i posti sono limitati ed è necessario prenotare la visita guidata sul sito ufficiale del Fai www.giornatefai.it