Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

Grazie al nuovo numero verde 800220797 i consorziati possono richiedere di irrigare le loro colture entro cinque giorni lavorativi dalla data di prenotazione

Parma, 24 Maggio 2022 – Un nuovo numero verde, dunque totalmente gratuito, per consentire alle aziende agricole che hanno maggiore necessità di soddisfare le richieste irrigue in pochi minuti, grazie ad una rapida e veloce operazione di prenotazione: è una delle risposte alla crisi idrica che il Consorzio della Bonifica Parmense mette in campo per fronteggiare una emergenza ormai endemica che sta duramente colpendo l’intero bacino padano già dai primi mesi dello scorso inverno.

A presentare i primi, positivi esiti di questo nuovo servizio, il cui numero telefonico è 800220797, è il dirigente dell’Area Catasto e Sistemi informatici dell’ente, Nico Alberti, in occasione del Consiglio d’Amministrazione dell’ente di bonifica, svoltosi presso i locali dell’impianto consortile di Travacone, nel territorio del Comune di Colorno: Per migliorare l’efficienza e il servizio irriguo abbiamo istituito questo nuovo servizio per le aziende agricole – evidenzia Alberti – che possono ora effettuare una rapida e veloce operazione di prenotazione chiamando semplicemente il numero verde e indicando il codice dell’appezzamento e la data richiesta per l’irrigazione”La prenotazione dovrà però avvenire, come da regolamento, entro 5 giorni lavorativi antecedenti alla data prevista per l’irrigazione: questo per consentire alla Bonifica Parmense di pianificare la stagione irrigua, necessità che rientra nell’ottica di ottimizzazione del super-lavoro che le maestranze Consortili stanno effettuando alla luce delle criticità idriche causate dalla siccità.

Inoltre, la pianificazione è indispensabile per contenere i costi fissi dell’esercizio stesso e organizzare al meglio i prelievi e la realizzazione degli invasi sulla rete Consortile, incentivando l’utilizzo delle acque superficiali in alternativa al prelievo da falda, come ha evidenziato la presidente della Bonifica Parmense, Francesca Mantelli: “Con questa nuova modalità il Consorzio è in grado di mettere in atto tutte le attività per gestire con la massima efficienza la risorsa irrigua, consentendo così il servizio ad un numero maggiore di utenze e riducendo, allo stesso tempo, gli sprechi. La richiesta, quindi, non deve essere fatta direttamente al personale di campagna, che comunque resta disponibile per supportare gli agricoltori in tutte le fasi dell’irrigazione e assisterli in caso di necessità”.

Il Consorzio segnala che per la richiesta di informazioni generiche su altri temi diversi dall’irrigazione e per le richieste e le segnalazioni afferenti al contributo di bonifica permane comunque l’altro numero verde, quello “storicamente” attivo, cioè 800012191.

foto_bonificapr_-_francesca_mantelli