Conoscenze e professionalità

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone

1.318 donne e uomini che lavorano
per i 9 Consorzi dell’Emilia Romagna

Conoscenze e professionalità

IL SISTEMA ISTITUZIONALE

  • è capillarmente diffuso sul territorio regionale ed è costituito da: 8 CONSORZI DI BONIFICA DI PRIMO GRADO, che associano circa 1.700.000 consorziati agricoli e urbani, e 1 CONSORZIO DI BONIFICA DI SECONDO GRADO
  • collabora e coopera con: Regione Emilia Romagna, Regioni confinanti, Province, Comuni e le Unioni dei Comuni
  • è rappresentato e coordinato dal SISTEMA    ASSOCIATIVO ANBI che ha assunto come valore fondante il “fare sistema”

LE RISORSE FINANZIARIE DEL SISTEMA

  • Oltre 130.000.000 di euro (utilizzati contro il dissesto idrogeologico, per l’irrigazione, per lo scolo e la difesa dalle acque) annualmente investiti nella MANUTENZIONE DEL TERRITORIO attraverso il CONTRIBUTO CONSORTILE corrisposto dai consorziati
  • FINANZIAMENTI SPECIFICI assegnati dallo Stato, dalla Regione e dagli altri enti territoriali ai Consorzi di bonifica per la realizzazione di nuove opere e per gli adeguamenti funzionali delle infrastrutture esistenti, per la sicurezza idraulica del territorio e la distribuzione dell’acqua

LE OPERE DEL SISTEMA

  • UNA RETE DI CANALI E CONDOTTE IRRIGUE estesa per 20.857 km, che interseca la pianura emiliano-romagnola e parte di quella lombarda, raccogliendo e allontanando le acque in eccesso e distribuendo l’acqua per l’irrigazione ed altri usi produttivi
  • 582 IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO DELLE ACQUE (199 di scolo e difesa idraulica, 380 impianti irrigui, 3 invertibili), 53 CASSE DI ESPANSIONE e 2 DIGHE a servizio del territorio per la difesa idraulica e l’utilizzazione delle acque
  • UNA RETE DI TELECONTROLLO E TELEMISURA CON OLTRE 1.800 SENSORI per garantire livelli di sicurezza idraulica sempre più elevati, difendere e valorizzare il territorio e le sue risorse ambientali

Partecipazione Attiva

Luogo virtuale dedicato al processo partecipato nel quale comunicare, confrontarsi sui temi di interesse. La finalità del processo partecipativo e’ informare, rendere consapevoli, raccogliere conoscenze specifiche ed indicazioni che consentano di elaborare misure rispondenti alle esigenze degli associati.
In questo spazio e’ possibile prendere parte alle attivita’, tenersi aggiornati sulle ultime novita’ ed essere informati tempestivamente sugli Eventi piu’ significativi organizzati, partecipare a Focus Group gia’attivi o proporne di nuovi, consultare Norme e Documenti tecnici e non, intervenire direttamente con quesiti, segnalazioni o proposte

Focus Group