Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

FRANCESCO VINCENZI Presidente ANBI: “ORGOGLIOSI DEL RUOLO RICONOSCIUTOCI MA QUESTO E’ UN SUCCESSO DEL PAESE ITALIA NELL’INTERESSE GENERALE”

Roma, 7 dicembre 2018 – “La pubblicazione del decreto e della relativa graduatoria di interventi del Piano Straordinario Invasi dimostra come l’unità di intenti, pur fra più soggetti, porti a lavorare in sintonia nell’interesse del Paese con provvedimenti necessari per lo sviluppo del territorio, della sua economia e delle comunità, che lo abitano. Siamo orgogliosi dell’importante risultato raggiunto e del ruolo riconosciutoci e lo deve essere anche il Paese tutto, un Piano che viene presentato a luglio 2017, che a febbraio 2018 è nel Bilancio della Stato e l’8 novembre viene licenziato dalla Conferenza Stato-Regioni, dopo un iter tra Ministero Politiche Agricole, Ministero Infrastrutture e Trasporti e Ministero Ambiente, dimostra anche la capacità di fare sistema nell’interesse generale della sicurezza ambientale per i cittadini, dell’occupazione e dell’economia delle sue imprese.” E’ questo il commento di Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI (Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue), di fronte all’odierno atto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo. “Nel tempo dei cambiamenti climatici e dell’eccessivo consumo del suolo –conclude Vincenzi- sono queste le risposte reali e concrete che la rete dei Consorzi di bonifica insieme a Istituzioni attente ed a scelte politiche coraggiose ed innovative che la comunità tutta si aspetta”.

30 i progetti definitivi ed esecutivi previsti dal provvedimento cui destina € 249.882.932,40.