Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

Bologna, 19 giugno 2019 – Le Grotte di Labante – nell’Appennino di Castel D’Aiano – rappresentano un fenomeno naturale unico ed eccezionale, che in un paesaggio suggestivo e dinamico, racconta una storia lunga e in continua evoluzione. Infatti esse sono uno scrigno di elementi di grandissimo pregio, sia ambientali che storici e archeologici. Lo straordinario assetto geologico delle Grotte associa due aspetti che sono stati fin dalla preistoria elemento di richiamo per l’uomo, ossia la formazione continua di travertino e la presenza di acque sorgive: fattori che hanno determinato anche la sacralità millenaria attribuita di questo luogo simbolico dell’Appennino bolognese. Infatti, è proprio dalle cave di Labante che, partire dal V secolo a.C., gli Etruschi trassero il travertino utilizzato per i monumenti religiosi e le strutture monumentali di Marzabotto. All’affascinante storia di questo sito è dedicata la terza edizione, aggiornata ed ampliata, del libro LE GROTTE DI LABANTE, che verrà presentato mercoledì 26 giugno 2019 a Bologna, alle ore 18.00, in via S. Stefano 56, a Palazzo Zani. Illustreranno gli esiti delle campagne di scavo realizzate dal 2012 ad oggi, Fabrizio Finotelli, geoarcheologo, che ha guidato  le ricerche, e Danilo Demaria, dell’Unione Speleologica Bolognese, mentre condurrà la presentazione il prof. Renzo Zagnoni, storico del territorio e direttore di Nueter. In conclusione, Giovanni Tamburini, presidente della Bonifica Renana, illustrerà gli interventi che oggi consentono a tutti una fruizione agevole e sicura di questo sito speciale della nostra montagna.

Presentazione 3° edizione del volume sulle GROTTE DI LABANTE mercoledì 26 giugno 2019 ore 18.00, Palazzo Zani, via S. Stefano 56, Bologna

PROGRAMMA

introduce e conduce
Renzo Zagnoni, storico del territorio
interventi di
Salvatore Argentieri, già sindaco Castel D’Aiano, Fabrizio Finotelli, geo-archeologo, Danilo Demaria, Unione Speleologica Bolognese,
Alberto Nasci, sindaco Castel D’Aiano
conclude
Giovanni Tamburini, presidente della Bonifica Renana

Ai partecipanti verrà donata una copia del volume

INGRESSO LIBERO, segue aperitivo