Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on WhatsappEmail this to someone

I lavori del Consorzio della Bonifica Burana nei prossimi mesi permetteranno di intervenire su tutto il comprensorio di pianura e montagna aumentando la sicurezza idraulica del territorio

lavori-montagna-burana-1Modena, 6 luglio 2018 – Si è svolto nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione del Consorzio della Bonifica Burana che ha approvato il Bilancio Consuntivo 2017 e destinato ulteriori fondi per gli interventi in ambito montano e per la sicurezza in pianura. Ai 650mila euro assegnati alla montagna nel Preventivo 2018, già tradottisi in 19 progetti come da programma condiviso con gli Enti Locali, si aggiungono ulteriori fondi per 100mila euro; analogamente gli ulteriori investimenti in pianura di 128mila euro serviranno per interventi di ripresa frane lungo le sponde dei canali, problema acuitosi a seguito dei continui eventi meteorici di quest’ultimo periodo. Il Presidente del Consorzio Burana Francesco Vincenzi conferma: “Proprio nell’ottica di una valorizzazione del territorio montano aumenta ogni anno l’impegno economico dell’Ente tanto che nel budget del 2018 è stato deliberato un ulteriore stanziamento di 100mila euro proveniente del bilancio consuntivo e che si tradurranno in ulteriori 4 progetti per contenere il dissesto in montagna. Siamo perfettamente consapevoli delle criticità che affliggono il territorio appenninico, motivo per cui i nostri tecnici attuano un costante monitoraggio, la sorveglianza, il riscontro a segnalazioni, i sopralluoghi: l’auspicio è di un maggiore intervento finanziario anche della Regione al fine di spostare l’azione dalla emergenza alla prevenzione. Il risultato positivo del bilancio 2017 – prosegue Vincenzi – ci permette inoltre di destinare 100mila euro al territorio di pianura finalizzati a riprendere le frane che sempre più spesso si presentano nei canali a seguito delle oscillazioni dei livelli idrici a causa delle ormai note “Bombe d’Acqua”. L’urbanizzazione, infatti, recapita nei corpi idrici l’acqua molto velocemente e la struttura consortile deve rispondere prontamente abbassando gli invasi dei canali per poi rialzarli ai fini irrigui.” l’Ing. Cinalberto Bertozzi Direttore del Consorzio della Bonifica Burana spiega che “Oltre al consueto iter per la progettazione in territorio montano, quest’anno, si sono attivate ulteriori sinergie tecnico-economiche con la sottoscrizione di apposite convenzioni con i comuni di Montecreto e Zocca per interventi che riguardano l’efficienza del sistema viabile, al servizio dei cittadini e delle aziende agricole, affinché non si creino situazioni di isolamento. Sappiamo che le vie di comunicazione sono fondamentali perché i nuclei abitativi non restino isolati ed affinché si possa andare nella direzione di uno sviluppo socio-economico di quelle zone.” Il Direttore Generale aggiunge “Per quanto ci riguarda sono in via di conclusione gli interventi programmati nel 2017 e sono già in corso quelli programmati per il 2018.” Il Presidente Vincenzi conclude poi come: “L’impegno costante del Consorzio per la montagna sia stato riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna e dall’UNCEM nella Conferenza annuale che, come Consorzi di Bonifica della Regione, abbiamo in applicazione dell’Accordo sottoscritto ed anche dai consiglieri con particolare riferimento ai rappresentanti del territorio montano durante il Consiglio del 20 giugno scorso”.